I cavalli specchio della persona con il metodo Raidho

Garda, 1 giugno 2017 – Chiarire chi si è davvero e ciò che si vuole nel profondo, spesso oltre le proprie credenze e magari in momenti di crisi o di cambiamento della vita che rompono schemi del passato.

Individuare e appianare le contraddizioni tra dentro e fuori, in buona parte responsabili di una crescente o sottesa insoddisfazione o tristezza che impregna la propria quotidianità, alimentando pensieri atteggiamenti di difesa e relazioni poco appaganti.

Come? Attraverso un lavoro pratico da terra con il cavallo, per il quale non sono richieste competenze equestri di sorta né familiarità con questo animale, e opportunamente guidati dalla trainer Alexandra Rieger.

Raidho Healing Horses è il metodo di crescita personale attraverso i cavalli, ideato e praticato sul Lago di Garda dalla signora Rieger, ex dressagista e insegnante di Training Alpha. Raidho si rivolge a tutte quelle persone che sentono il bisogno di crescere a livello personale, migliorare i propri rapporti e il proprio modo di vivere, affrontando in modo migliore tutte le situazioni del quotidiano e sfruttando le opportunità offerte dalle peculiarità comunicative e di relazione innate del nobile animale.

Vivere nel presente e allineare i propri elementi, significa nel concreto volere quello che si pensa e sentire quello che si vuole prima di agire, in modo tale da essere estremamente focalizzati e arrivare al proprio obiettivo. Comunicare in modo chiaro e gentile, ma assertivo e senza reprimere le proprie emozioni. Aumentare la consapevolezza di ciò che accade in noi e nell’altro, per potere essere artefici attivi anziché vittime passive. Gli esercizi Raidho, con un mix di teoria e pratica forniscono una “cassetta degli attrezzi” per iniziare a vivere ogni giorno con una consapevolezza sempre maggiore lavorando con i cavalli in queste direzioni.

Il cavallo restituisce sempre, e in ogni situazione, la vera verità di ciò che stiamo comunicando: percependo e rispondendo unicamente alla nostra comunicazione non verbale e alla nostra intenzione, conscia o inconscia, questo animale reagisce all’energia che emaniamo facendocene in questo modo prendere coscienza. Il cavallo, interpretato secondo il metodo Raidho Healing Horses, pone davanti alla persona una vera e propria “cartina al tornasole” di ciò che essa è e di ciò che autenticamente comunica, spesso al di là della propria consapevolezza del momento.

RAIDHO, A CAVALLO DEI 7 CHAKRA: IL PERCORSO

Il percorso principale che Raidho propone è quello “A cavallo dei 7 chakra”. Sette seminari di due giorni l’uno durante i quali lavorare in modo strutturato e pratico sui punti centrali di questi principali centri energetici dell’essere umano. Nel primo chakra il focus è sull’accettazione e sul radicamento, quale punto di partenza fondamentale per la nostra stabilità interiore: sono le stesse radici forti di cui ha bisogno l’albero per potere crescere rigoglioso in altezza. Il secondo chakra, sede delle emozioni, metterà ognuno di fronte alle proprie: come ascoltarle e non reprimerle, come imparare a comprendere il messaggio che portano e quindi come lasciarle andare. Anche qui gli esercizi con i cavalli diranno con chiarezza e gentilezza i blocchi che ognuno potrà superare e le aree in cui ci sono significativi margini di miglioramento. Quindi terzo chakra, volontà e capacità di prendersi sul serio, quarto chakra, ordine e sperimentazione della chiara differenza nel fare una cosa con il cuore

o con la mente, e proseguendo quinto, dove uno dei punti centrare è quello di imparare a comunicare, sempre e comunque, la propria verità e riconoscere qual è il filo conduttore della propria vita. Sesto e settimo chakra, infine, portano il lavoro sull’imparare ad ascoltare la propria intuizione, mettere in pratica le proprie idee verso una integrazione tra la propria personalità, la vita pratica e quella interiore. A questo punto il lavoro con il cavallo si sposta su un altro livello, verso una nuova dimensione nella quale le proprie azioni avvengono in uno stato di presenza sempre maggiore e ciò che si è trasformato con il cavallo, parallelamente e in modo perfetto, si è strasformato nella propria vita di tutti i giorni.

CHI È ALEXANDRA RIEGER

Fonda nel 2011 il metodo di lavoro sulla persona attraverso i cavalli Raidho Healing Horses, dopo aver frequentato dal 1988 al 1995 corsi di Formazione all’Alpha Institut in Svizzera e avere insegnato, dal 1995, il Training Alpha focalizzandosi sull’apprendimento attraverso il cavallo. In questi anni ha preso parte a numerosi corsi di comunicazione tra cui “Lavorare a terra con il cavallo“, a Warendorf e a Rosenheim in Germania, “Riconoscersi attraverso il cavallo“ sempre a Warendorf, e il seminario “Nel ritmo dell’anima: il lavoro con i cavalli”, tenuto da Vanessa Malvacini con “Sudafrica Formazione”. Vive e lavora con il suo branco di cavalli a Gargnano, sul Lago di Garda (Brescia), dove tiene seminari aperti a chi sente il richiamo di intraprendere uno speciale viaggio di scoperta di sé attraverso questo prezioso specchio che non mente mai, insegnando il potere di una comunicazione chiara e gentile capace di cambiare profondamente la vita: il cavallo

Alexandra Rieger nel 2016 ha pubblicato il suo primo libro in italiano sulla genesi del metodo Raidho Healing Horses. “La forza guaritrice del cavallo”, distribuito dalla Hoepli, è disponibile on line sul sito della libreria.

PROSSIMI SEMINARI

Il 2 luglio e il 30 ottobre si terrà il workshop intensivo “Scopri il cavallo come animale guida”. Libertà e forza, bellezza e nobiltà, grazia e armonia: ciò che vediamo guardando un cavallo è ciò che abbiamo in noi a livello profondo. Guidati da Alexandra Rieger, con suoni e vibrazioni di tamburo e aiutati dall’immersione in una natura potente tra cipressi e ulivi che affacciano sullo specchio magnetico del Lago di Garda, ognuno potrà ri-­‐portare alla luce della propria coscienza e quindi alla propria realtà ciò che ognuno possiede a livello profondo, lavorando nella seconda parte della giornata con il branco di cavalli di Alexandra su ciò che è precedentemente emerso.

Il week end del 24 e 25 giugno 2017 si terrà il seminario “Sciogliere il Corpo di dolore attraverso i cavalli”. Il Corpo di Dolore (Eckhart Tolle – Un Nuovo Mondo), è composto da quel fardello di negatività e tristezza che viaggia con noi e che crediamo sia… noi. Alimentato da quella voce della testa, ripetitiva e a tratti incontrollabile, che richiama pensieri emozioni esperienze o possibilità negative, il Corpo di dolore si nutre di tutto questo, crescendo dentro di noi in modo per i più inconscio. Il lavoro con i cavalli farà cadere le maschere ed emergere le verità che si celano dietro esse, quale punto di partenza per accettare, perdonare, lasciare andare ciò che dentro di noi stringe, opprime, incastra.

Il week end del 10 e 11 giugno e 9 e 10 settembre 2017 ci sarà il seminario “Raidho, a cavallo del primo chakra”, primo step del percorso “Raidho a cavallo dei 7 chakra”. In questo incontro il lavoro con i cavalli verte su radicamento, accettazione, capacità di mettere limiti agli altri. Le domande principali del primo chakra sono: cosa mi frustra?, dove vedo limiti in me?, mi rispecchia la mia vita?. Lavorare su questo chakra con il cavallo significa riuscire, durante gli esercizi, a essere un punto di riferimento per l’animale che, per sua natura, segue e si fida solo di chi gli trasmette sicurezza e chiarezza nell’intenzione, così nel branco come con una persona. Il lavoro verte poi sull’importanza di riconoscere e rispettare i limiti propri e dell’altro: ci sentiamo invasi dal cavallo nel nostro spazio personale quando non siamo coscienti del nostro e incapaci di proteggerlo. La metafora è chiara e precisa per ognuno: tutto ciò che accade in campo con i cavalli, stati d’animo ed emozioni provate, accade ogni giorno, e in modo per lo più inconscio, nella vita quotidiana. Il primo chakra è sede di passione, rabbia, terrore, gioia, energia di sopravvivenza e materiale. Qui risiede la volontà di vivere. Questo centro energetico è la sede dell’energia Kundalini, approfondita nello yoga. Si esprime a livello fisico attraverso il dolore, e la sofferenza del corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto