Razza Asino dell’Asinara

Origini e attitudini

Originario dell’Isola dell’Asinara (Sardegna). Di taglia ridotta (come l’asino Sardo), è caratterizzato dal mantello di colore bianco probabilmente dovuto ad una forma di albinismo incompleto. Sembra che già alla fine del XIX secolo fossero presenti sull’isola asini dal mantello bianco, probabilmente abbandonati dagli abitanti trasferiti a Stintino nel 1885 a seguito della trasformazione dell’isola a demanio dello Stato. Altri studi li farebbero derivare da asini bianchi importati dall’Egitto, nel 1800, dal Duca dell’Asinara.
Sono circa un centinaio gli esemplari di asino dell’Asinara che vivono allo stato brado sull’omonima isola della Sardegna.

Standard di razza – Asino dell’Asinara

1) AREA DI ORIGINE: Isola dell’Asinara (Regione Sardegna).

2) CARATTERI TIPICI:
a) mantello: bianco con cute rosa e occhi rosa-celesti (albinismo parziale);
b) conformazione:
– Testa: quadrangolare;
– Collo: corto;
– Spalla: dritta e corta;
– Garrese: poco pronunciato;
– Dorso: leggermente disteso, lievemente depresso;
– Lombi: forti e ben attaccati;
– Groppa: corta e lievemente inclinata;
– Petto: sufficientemente largo;
– Torace: stretto e basso;
– Arti: robusti;
– Articolazioni: spesse e larghe;
– Andature: corte;
– Appiombi: regolari;
– Piede: bianco, piccolo e poco resistente.
c) altre caratteristiche: rustico e frugale.

3) DATI BIOMETRICI (espressi in cm.):

Altezza al garrese:
– Maschi 80 – 105 cm
– Femmine 80 – 105 cm

Circonferenza toracica:
– Maschi 100 cm
– Femmine 100 cm

Circonferenza stinco:
– Maschi 11 – 13 cm
– Femmine 11 – 13 cm

4) DIFETTI CHE COMPORTANO L’ESCLUSIONE DAL REGISTRO ANAGRAFICO:
– Mantello: diverso da bianco o con cute pigmentata;
– Occhi: occhi scuri;
– Taglia: diversa dallo standard o comunque superiore a 105 cm.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto