Razza AKHAL-TEKE

LUOGO DI ORIGINE:
EX-UNIONE SOVIETICA (Turkmenistan)
ATTITUDINI:
Sella, velocità, buon saltatore, fondo.
POPOLAZIONE:
Cavallo di interesse nazionale.
ALTEZZA AL GARRESE:
150-157 cm
MANTELLO:
Sauro, grigio, baio, rosso ramato, talvolta dorato. Quale segno di alta nobiltà mostra una peluria fine e sempre molto corta, inoltre la maggior parte dei mantelli hanno riflessi metallici.
CARATTERISTICHE:
Vivace, attento, intelligente e coraggioso, ma anche testardo e ribelle.
STANDARD DI RAZZA:
Una cifra distintiva della razza è la testa ben tesa e il collo lungo che salgono quasi verticalmente dalle spalle, tanto che la bocca rimane sopra il garrese.
Le spalle declinano e i garresi sono di solito alti, il torace è abbastanza ampio ma tra le spalle è piuttosto stretto.
Spesso la schiena è tropppo allungata, la groppa è muscolosa e le coscie sono lunghe, ma le zampe posteriori tendono ad essere guastate da garretti falciati.
DATI STORICI:
Un’antica razza con una resistenza inesauribile e la capacità di sopportare grandi sbalzi di temperatura e penuria di cibo.
In origine cavallo da battaglia dei Turcomanni; oggi è impiegato per corse, concorsi ippici e incroci con altre razze.
Ma l’origine dell’Akhal-Teké è avvolta nel mistero.
Già nel 1000 a.C. i cavalli allevati da Ashkabad, dove sono tuttora presenti gli Akhal-Teké, erano rinomati corridori.
Cinquecento anni dopo i 30.000 uomini della guardia del re persiano Dario montavano questo tipo di cavalli diffusi nel Turkmenistan e nei paesi confinanti.
I russi sostengono la tesi, non facilmente provabile e molto controversa, che la razza Akhal-Teké sia vecchia come quella Araba.
L’abitat naturale di questo cavallo sono le oasi del Turkmenistan a nord dell’Iran e ad est del Caspio e il principale centro per l’allevamento è la scuderia Komsomol ad Ashkabad.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto