Archivi tag: Razza Asino Ragusano

Razza Asino Ragusano

Origini e attitudini

Zone di origine sono i territori dei Comuni di Ragusa, Modica, Scicli e S.Croce Camerina.
Razza di recente costituzione: è stata infatti ufficialmente riconosciuta nel 1953, quando, attraverso lavori di selezione, l’lstituto di Incremento Ippico di Catania (che tiene il Registro Anagrafico) riuscì a fissare alcune caratteristiche-tipo.
Gli asini presenti da sempre in Sicilia erano riconducibili all’asino di Pantelleria, diffuso in provincia di Trapani ed alla “razza siciliana” comunemente detta ed estesa in tutto il territorio insulare. Le due “razze” incrociate tra di loro e con l ‘asino di Martina Franca, con qualche insanguamento dell’Asino Catalano, diedero, seguendo una serie di incroci a più vie, alcuni prodotti molto validi.
A seguito di questi incroci, soprattutto in provincia di Ragusa, si trovarono soggetti dalle buone caratteristiche di sviluppo e conformazione. Si lavorò molto su questi soggetti incrociandoli in stretta consanguineità per cercare di fissare in maniera piuttosto rapida, il complesso dei caratteri veramente pregevoli ancora oggi riscontrabili. (Istituto di Incremento Ippico di Catania). Si adatta con facilità ai climi rigidi e in passato è stata utilizzata nel Nord Europa.
Temperamento nevrile ed energico. Attitudini: soma, tiro e produzione mulattiera. I suoi muli sono stati utilizzati con successo dalle truppe alpine negli ultimi conflitti.
(sito web ISZS: www.iszsicilia.it).

Standard di razza – Asino Ragusano

1) AREA DI ORIGINE: i territori dei Comuni di Ragusa, Modica, Scicli e S.Croce Camerina (Regione Sicilia).

2) ATTITUDINE: soma, tiro e produzione mulina.

3) CARATTERI TIPICI:
a) mantello: baio scuro, con ventre grigio chiaro esteso anteriormente e posteriormente alle facce interne degli arti fino ai due terzi dell’avambraccio e della coscia; focatura agli occhi, infarinatura del muso con peli rasati ben delimitato fin sopra le narici con sfumature focate; criniera e coda nere.
b) conformazione:
– testa: non pesante, con bella espressione, a profilo quasi rettilineo, con fronte larga e piatta, orecchie ben portate e di giusta lunghezza, occhi grandi a fior di testa
– collo: ben attaccato alla testa ed alle spalle, muscoloso;
– spalla: lievemente diritta e ben attaccata;
– garrese: poco rilevato;
– linea dorso-lombare: diritta;
– lombi: larghi e bene attaccati;
– groppa: larga;
– petto: largo;
– torace: ben attaccato;
– arti: avambraccio muscoloso, stinco e pastoia di media lunghezza, garretti larghi;
– articolazioni: ampie, robuste;
– andature: normali;
– appiombi: regolari
– piede: ben conformato con unghia dura e nera.
c) temperamento: nevrile ed energico.

4) DATI BIOMETRICI: (espressi in cm.)

Altezza al garrese:
– Maschi 138 cm
– Femmine 130 cm

Circonferenza toracica:
– Maschi 150 cm
– Femmine 142 cm

Circonferenza stinco:
– Maschi 18 cm
– Femmine 17 cm

5) DIFETTI CHE COMPORTANO L’ESCLUSIONE DAL REGISTRO ANAGRAFICO:
– Mantello: diverso da quello tipico, criniera grigia;
– Balzane: zoccoli con unghie chiare, tenera o inclini a scheggiarsi;
– Testa: muso nero, labbra cadenti;
– Occhi: occhio porcino.
– Taglia: marcatamente diversa dallo standard