A LE SIEPI GIOVANI CAVALLI CRESCONO

Si stanno per concludere le Finali del Circuito classico di Salto ostacoli – organizzato dal Ministero Politiche agricole, alimentari e forestali -, e del Campionato italiano giovani cavalli Fise. Le gare,iniziate martedì, prevedono le tre prove canoniche dei campionati, con le finali distribuite tra domani 7 e domenica 8 ottobre.

È dunque arrivato il momento di conoscere i nomi dei migliori giovani cavalli del parco equestre azzurro, e non solo, dal momento che sono presenti anche giovani esemplari stranieri, alcuni dei quali hanno partecipato ai recenti Campionati del Mondo di Lanaken.

Ieri (giovedì) la prima prova della categoria riservata ai soggetti di otto anni è stata dominata da Filippo Moyersoen, cavaliere di grande esperienza e vincitore di quattro Campionati italiani (nel 1983 in sella ad Adam, nel 1989 e nel ’91 con Dugano, e nel 2013 su Canada).

Alle spalle di Moyersoen, che montava Biricchina Bella, si è piazzato un altro veterano azzurro che di titoli italiani in archivio ne ha ben sei (nel 1987 in sella a Rosa, dal 1999 al 2001 con Paprika della Loggia, nel 2002 su Dime de La Cour e nel 2010 con Utile). Si tratta dell’inossidabile Roberto Arioldi, attuale CT della Nazionale di salto ostacoli, che per l’occasione montava Nocciolina della Loggia.

Tra i sette anni del Campionato Fise si è messo in evidenza un altro cavaliere il cui nome ricorre più volte nell’albo d’oro del Campionato italiano (2005 con Landru, 2009 con Kapitol d’Argonne e 2016 su Ares): il 1° aviere scelto Emilio Bicocchi, che si è aggiudicato la gara in sella a Faliane.

Ma si trattava solo della prima prova e i conti deil Campionati si faranno domenica, quando intorno all’ora di pranzo prenderà il via la finale dei ‘7 anni’ nello spettacolare campo in erba de Le Siepi.

Sempre domenica e sempre nell’ellissi in erba, ma in mattinata, andrà in scena la finale riservata ai cavalli dagli otto anni in su. Chiuderà la giornata di domenica l’ultima prova del campionato riservato ai maschi di 5 anni.

Domani, infine, saranno decretati i vincitori del Campionato dei 6 anni (11,30 nel campo Erba) e quello delle femmine di 5 anni (non prima delle 14,30 nel campo Mare).

In palio, accanto al corposo montepremi (oltre 380mila euro messi in palio dal Ministero Politiche agricole e forestali), c’è anche la partecipazione alla tappa di Coppa del Mondo di Verona, in programma durante Fieracavalli, e ai Campionati del Mondo per Giovani Cavalli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto