CORSE INTERNAZIONALI IPPICA, OGGI È IL GOLD CUP DAY

Carlo Zuccoli da Londra Giovedì 22 Giugno 2017

La prima buona notizia è che la temperatura, torrida fino a ieri, anzi direi assolutamente insopportabile, si è un po’ quietata.
La seconda buona notizia, o forse dovrebbe essere la prima, è che ieri abbiamo visto un cavallo veramente super, un super – eroe, HIGHLAND REEL (IRE) (Galileo), 5, che, girando tutto il mondo, ha vinto sei corse di Gruppo 1 e oltre USD $ 8.500.000.
Va in testa, salvo quando, come ieri, non trova un “idiota” che gli fa l’andatura e gli serve la corsa su un piatto d’argento, in dirittura sembra sempre svenire, poi si riprende, allunga, e va a vincere: sarà un grande stallone.
È il frutto dell’incrocio, anzi del nick, Galileo – Danehill.
E ieri i Francesi hanno messo in fila gli Inglesi e il mondo, “the frogs made the roast – beef cry”.
Oggi è la giornata delle Signore, Ladies’ Day, e sarà dura salire sui treni, perciò ho pensato di tardare il mio arrivo a Ascot, per vedere se sul treno, almeno all’andata, si potrà respirare un po’.
I partenti saranno quattordici alla metà circa della dirittura d’arrivo per passare due volte sul traguardo, per percorrere quattromila metri di un Gruppo 1 davvero affascinante.
ORDER OF ST GEORGE (IRE) (Galileo) che ha già vinto lo scorso anno, ma che al rientro è quasi sempre battuto e tende a perdere la forma nel corso dell’anno, anche se lo scorso anno è finito terzo nell’Arc de Triomphe, è uno dei bankers del Meeting..
Al momento in cui scrivo la sua quota oscilla tra 5/6 – 1.83 e pari – 2.0.
Snaitech, mostrando coraggio, espone pari – 2.0 e io direi avanti tutta perché il cavallo ha più del 50% di chances di vi cere la corsa, per il semplice motivo che non vedo l’avversario / gli avversari: per perdere dovrebbe essere in giornata no come Churchill (IRE) (Galileo).
Il Timeform aggiustato per la corsa è molto chiaro: 140 per Order OF St George e poi con 134 BIG ORANGE (GB) (Duke Of Marmalade) 132 seguito da ENDLESS TIME (IRE) (Sea The Stars) e SHEIKHZAYEDROAD (GB) (Dubawi), cavallo che prende il nome dalla strada che collega Dubai ad Abu Dhabi nella parte di Dubai: Sua Altezza lo Sceicco Zayed bin Sultan Al Nayan è stato il fondatore, il 2 Dicembre del 1971, degli Emirati Arabi Uniti insieme a Sua Altezza lo Sceicco Rashid bin Saeed Al Maktoum, padre dei Maktoum “cavallari”.
Andiamo con ordine.
Alle 15.30 Italiane vanno in onda le Norfolk Stakes, Gr-2, m. 1.000 per cavalli di 2 anni, e se beccate il vincente siete bravi, perché il favorito MCERIN (USA) (Trappe Shot che è un figlio di Tapit (Pulpit) è offerto a 5/1, ma è in salita e, se volete che io sia più preciso, anche le quote di tutti gli altri cavalli sono in salita.
Conterà molto l’ispezione dei cavalli al pre – parade ring, al paddock e poi durante il galoppo per raggiungere le gabbie di partenza e vi sarò preciso, live dall’ippodromo, come è già avvenuto per i primi due giorni del Meeting.
Ho letto che durante le cinque giornate del Royal Ascot saranno consumate 6.900 aragoste e 160.000 bicchieri di Pimm’s.
Alle 16.05 Italiane le Hampton Court Stakes, Gr-3, m. 2.000 per cavalli di 3 anni.
Altro manicomio con due favoriti, intorno al 9/2 – 5.5 / 4/1 – 5.0, MIRAGE DANCER (GB) (Frankel), 127p di Timeform e BENBATL (GB) (Dubawi), 132 di Timeform (Rating massimo).
Fate testa o croce tra i due, tenendo presente che ORDEROFTHEGARTER (GB) (Galileo), appartenente al gruppo Coolmore segue quei due nel mercato, essendo a 11/2 – 6.5, con un Rating del Timeform di 131.
Alle 16.40 Italiane le Ribblesdale Stakes, Gr-2, m. 2.400, per sole femmine di 3 anni, la rivincita delle Oaks o la corsa per le escluse di lusso dalle Oaks.
Da quando ho messo piede sul territorio Britannico, Venerdì scorso, tutti quelli che ho incontrato, e io nella mia vita, soprattutto alle corse, perché gli ippodromi fanno crollare le barriere sociali, ho frequentato e frequento di tutto e di più, Sceicchi, Principi, personaggi di sangue più o meno blue, ladri, mignotte, lenoni, nani & ballerine locali, che mi hanno detto tutti la stessa cosa:” Carlo, have a go on MORI”., Carlo metti i soldi su MORI (GB) (Frankel e Midday (Oasis Dream)”.
È favorita a 5/2 – 3.5 e sul campo potrebbe salire a 3/1 – 4.0 come scendere a 2/1 – 3.0.
Difficile fare la previsione dell’andamento del mercato per questa corsa.
MORI ha un rating del Timeform di 122p contro il 121 di ALLURINGLY (USA) (Fastnet Rock), terza nelle Invested Oaks, a Epsom.
Gli stessi Irlandesi mi hanno detto di stare molto attento a MORI, perché in galoppo, la mattina, vola.
E con quella genealogia…… che è forse tra le migliori sulla faccia della terra, bisogna stare in campana perché potrebbe anche vincere da lontano.
Potrei fare come quel grande finanziere Americano, di cui non ricordo il nome, che un giorno scendendo nella hall del suo palazzo a New York, sulla Quinta Strada, dopo aver visto il portinaio che leggeva il Financial Times, parlando con una cameriera di Borsa, andò dritto a Wall Street e si liberò di tutti i titoli che aveva, salvandosi dalla crisi del 29.
Quando tutti comprano, vendi e viceversa, dicono i saggi, ma sono io saggio a sufficienza?
Alle 18 Italiane le Britannia Stakes, un Handicap di Classe 2, m. 1.600 in pista dritta.
L’ho già scritto l’altro giorno: non sono così presuntuoso da poter battere l’Handicapper e allora vi dico che il Rating del Timeform più alto è stato assegnato a SON OF THE STARS (GB) (Delegator), allenato da Richard Hannon, che ha però il “bacio della morte” del Qatar Racing.
È seguito da RONALD R (IRE) (Nathaniel) con 121p e Sua Maestà la Regina Elisabetta II ha un partente che si chiama MATHS PRIZE (GB) (Royal Applause), allenato da Roger Charlton.
Quote: SON OF STARS 6/1 – 7.0, MATHS PRIZE 20/1 – 21.0, RONALD R 18/1 – 19.0.
Attenzione a HORROOB (GB) (Showcasing), con 118 di Rating di Timeform e quota di 18/1 – 19.0.
Il secondo favorito, si fa per dire, è CITY OF JOY (GB) (Elusive City) a 8/1 – 9.0.
Infine, se staremo ancora in piedi, alle 18.35 Italiane il King George V Handicap, Classe 2, m. 2.400 per cavalli di 3 anni.
C’è un favorito, con quota in salita, che è ATTY PERSEE (IRE) (Frankel), proprietà Godolphin, ma fortunatamente con allenamento fuori Newmarket, Roger Charlton, con Rating del Timeform di 121p e quota di 11/2 – 6.5.
Massimo punteggio, 123p, per MASTER SINGER (USA) (Giant’s Causeway), 123p, allenato da John Gosden, fino ad ora totalmente “in bianco” e montato dall’ottimo Andrea Atzeni.
E ora basta per oggi, perché incomincerò a concentrarmi per le corse di Venerdì e Sabato.
Good luck!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto