Parlamento Ue, sanzioni più severe contro abusi su cavalli

Fenomeno abbandono aumentato dal 2008

STRASBURGO, 14 MAR – Sanzioni più severe per le persone che maltrattano o abbandonano i cavalli: è quanto chiede il Parlamento europeo in una risoluzione non legislativa approvata con 656 voti a favore, 10 contrari e 27 astensioni. I deputati chiedono anche misure per educare i proprietari meglio sulla zootecnia, per migliorare la sicurezza alimentare e per aiutare il settore ad aumentare i propri ricavi.

L’Ue ha circa 7 milioni di equidi, utilizzati in settori come il trasporto, il turismo, lo sport, l’istruzione, la ricerca e l’agricoltura. Il comparto vale oltre 100 miliardi di euro all’anno. Il fenomeno dell’abbandono degli equidi – sottolineano gli eurodeputati – è aumentato dal 2008 negli Stati membri occidentali, in particolare dove i cavalli sono diventati lussi costosi, che costituiscono un importante onere finanziario piuttosto che una fonte di reddito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto